I nostri studenti

Anastasiya Lugovska

Anastasiya LugovskaIl mio stage presso la startup Dishes Only, che vende piatti di alto design, mi ha insegnato due lezioni: provare a fare le cose anche se sembrano difficili e gestire il tempo in maniera efficiente. In più metto costantemente in pratica le competenze acquisite alla John Cabot.

E' grazie al Career Services Center della John Cabot che ho ottenuto lo stage. In qualità di Marketing manager, mi occupo di strategie social media.

Prendere l'iniziativa e dare vita a nuovi progetti è la parte del lavoro che preferisco. Uno degli ultimi progetti che mi sono inventata è una collaborazione con la famosa blogger Laëtitia Chaiulou, conosciuta come @parisianinrome. Da poco ho anche preso contatto con la pluri-premiata food blogger Holly Becker e stiamo collaborando per pubblicare i prodotti di Dishes Only nel suo prossimo libro di cucina e per creare insieme una campagna di promozione brand. Non pensavo di essere in grado di raggiungere persone così importanti, ma ho scoperto che se non ci si prova, non si riesce.

Gestire efficientemente il mio tempo è l'altra cosa che ho imparato e che è diventato un aspetto fondamentale della mia vita. Fin da piccola sono sempre stata multitasking, ma non avrei mai pensato che sarebbe stato così difficile conciliare i miei studi universitari con il lavoro e la vita privata: devo programmare tutto in anticipo.

Ho appreso le competenze e le conoscenze che uso sul lavoro alla John Cabot. Il corso di Business Communications mi ha insegnato un linguaggio professionale e l'etica del business. Il corso di Leading Multicultural Negotiations mi ha aiutato a capire come adattarmi al contesto lavorativo italiano, e questo per me che sono ucraina è stato utilissimo! Il prof. Signorini mi ha aiutato ad approfondire le mie conoscenze di Marketing e ad osare rompere gli schemi pensando in maniera diversa. Infine, ho studiato Graphic Design perfezionando le mie competenze nella creazione di brand identity, che sto usando costantemente nel mio lavoro.

Grazie, John Cabot, per un'esperienza accademica eccezionale!